Le nostre feste 2016

Come ben sapete, quest’anno siamo riusciti ad organizzare due feste sportive.

La prima a Pedrengo dal 16 al 19 giugno, mentre la seconda aGandosso dal 16 al 21 Agosto.

Pianificare delle feste, non è indubbiamente semplice e spassoso. Richiede tantissimo impegno, parecchio tempo, grande audacia e molta, molta gente volontaria ad aiutare.

Si dispongono in campo ancora prima di incominciare, consistenti risorse economiche, sperando nel bel tempo, nella presenza di molta gente e pertanto ci si arrischia in un buon esito che non è affatto scontato. Allora per quale scopo ci imbattiamo in un così arduo compito? La risposta è risaputa, tuttavia probabilmente non per tutti! Tali feste sono le fonti dalle quali possiamo attingere a quel po’ di denaro che è necessario alla sopravvivenza della nostra associazione sportiva, unitamente alle cene al buio e alla sottoscrizione a premi.

Ma in che modo utilizziamo questo denaro? I costi di mantenimento di un’associazione così articolata come la nostra, sono veramente plurimi; si va dall’affiliazione alla federazione sportiva nazionale, alla polizza assicurativa che copre tutti i soci, alle spese di gestione dei due pulmini, alla copertura finanziaria dei campionati italiani di torball e goalball, ai costi di tutti i corsi che non si autofinanziano con l’iscrizione dei corsisti, alle spese di gestione del sito, di segreteria, del garage di proprietà che abbiamo a Pedrengo, di tutte le attività che offriamo ai più giovani e in definitiva a tutto ciò che occorre, per sostenere e mantenere viva siffatta bella realtà!

Grazie, pertanto sinceramente grazie, a tutti coloro i quali, si sono resi disponibili con il loro tempo e il loro lavoro, a far sì che queste due feste si siano potute pianificare con successo. Grazie a tutti quelli che sono intervenuti e che hanno portato amici e parenti. Grazie anche a chi, ci ha fornito consigli e ci ha aiutato in qualsivoglia forma, a rendere le nostre feste più gradevoli o redditizie. Purtroppo taluni soci, non hanno aderito, alcuni poiché in ferie, taluni per ragioni proprie e qualcheduno per pigrizia. Ecco, io mi rivolgo soltanto a questi ultimi: Indubbiamente, siamo tutti padroni di fare le nostre scelte, ciascuno impiega il proprio tempo e le proprie energie in ciò che ritiene opportuno, in ogni caso, a volte semplicemente con un piccolo impegno, si possono compiere grandi imprese. Se siete soci della nostra associazione, è perché in qualche modo vi sentite vicini e condividete le nostre idee, ebbene questo dovrebbe bastare a incoraggiarvi ad essere attivi aderendo alle nostre proposte.

Al contrario, concludo questo messaggio esprimendo riconoscenza a voi che operosamente avete e seguitate ad essere energia concreta, per questa grande famiglia, che ci associa e ci unisce.

Dario Merelli